By / 21st January, 2016 / Senza categoria / Off

Il 2016 inizia con una grande novità.

E’ infatti ai nastri di partenza il nuovo corso “MUSICA COCCOLE E BIBERON” un corso inedito per la Scuola e che vedrà coinvolti non solo bambini… ma anche i loro genitori!

Sì, perché questa iniziativa è rivolta a sviluppare appunto l’importantissimo contributo educativo che i bambini possono ricevere da mamma e papà per l’apprendimento e la comprensione del meraviglioso mondo della musica.

Il corso è tenuto dal Maestro Cristian Burlini – Maestro della Scuola d’Archi anche di Pianoforte e Propedeutica – il quale ha sostenuto una formazione specifica in merito a Roma all’Associazione Internazionale “MUSICA IN CULLA”.

Si tratta di applicare una metodologia educativa già consolidata – “MUSICA IN CULLA” , appunto – la quale riguarda l’apprendimento musico-motorio-espressivo dei bambini in età neonatale e prescolare.

In particolare, questo corso affonda le proprie radici in alcuni dei principi base di E. Gordon e si sviluppa successivamente con le ricerche di B.Bolton e del comitato dell’Associazione Internazionale “MUSICA IN CULLA”.

“MUSICA IN CULLA”, rispettando le innate potenzialità musico-motorio-espressive che caratterizzano la prima infanzia, tratta il linguaggio musicale come elemento evolutivo che possa contribuire allo sviluppo cognitivo e socio-affettivo del bambino, nel rispetto degli aggiornamenti suggeriti dalla ricerca scientifica e dei mutamenti dell’ambiente socio-culturale.

Scuola d'Archi - Musica Coccole e Biberon

Il percorso di apprendimento proposto è teso ad accompagnare il bambino ad essere accolto al diventare autonomo, sia musicalmente che emotivamente, attraverso gli elementi di ascolto e potenziamento dell’autostima.

L’operatore di questa metodologia accoglie ogni risposta e proposta dei bambini dando a tutti la possibilità di esprimersi senza finalità valutative.

La metodologia suggerisce anche un comportamento maggiormente consapevole dei genitori, degli educatori e delle persone affettivamente vicino al bambino affinché possano potenziarne la relazione e utilizzare il linguaggio musicale come “buona pratica quotidiana”.

Il contesto è quello relazionale e l’atmosfera è quella ludica.

Gli strumenti didattici fondamentali da cui partire sono la voce, il corpo e il movimento per poi introdurre gradualmente oggetti e strumenti nel rispetto delle molteplici possibilità espressive del bambino.

 

Detto tutto questo, la Scuola è a disposizione per cominciare nei prossimi giorni  a questo entusiasmante progetto!

Per ogni richiesta, la Segreteria è a vostra disposizione.

Vi aspettiamo!

Per maggiori informazioni ecco il Sito Internet dell’Associazione “MUSICA IN CULLA”.

http://www.musicainculla.it/